Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Controversies in Genitourinary Tumors
Tumore prostata
OncoGinecologia

Alectinib rispetto a Crizotinib nel cancro del polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo non-trattato


Alectinib ( Alecensa ), un inibitore altamente selettivo della chinasi del linfoma anaplastico ( ALK ), ha mostrato efficacia sistemica e sul sistema nervoso centrale ( CNS ) nel trattamento del cancro polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) ALK-positivo.
È stato studiato Alectinib rispetto a Crizotinib ( Xalkori ) nei pazienti non-trattati in precedenza con tumore NSCLC ALK+ avanzato, compresi quelli con malattia del sistema nervoso centrale asintomatica.

In uno studio in aperto randomizzato di fase 3 sono stati arruolati 303 pazienti precedentemente non-trattati con tumore NSCLC avanzato ALK-positivo a ricevere Alectinib ( 600 mg due volte al giorno ) oppure Crizotinib ( 250 mg due volte al giorno ).

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione valutata dallo sperimentatore. Gli endpoint secondari erano la sopravvivenza libera da progressione valutata dal Comitato di revisione indipendente, il tempo alla progressione del sistema nervoso centrale, il tasso di risposta obiettiva e la sopravvivenza globale.

Durante un follow-up mediano di 17.6 mesi ( Crizotinib ) e 18.6 mesi ( Alectinib ), si è verificato un evento di progressione della malattia o decesso in 62 pazienti su 152 ( 41% ) nel gruppo Alectinib e in 102 su 151 pazienti ( 68% ) nel gruppo Crizotinib.

La percentuale di sopravvivenza libera da progressione valutata dallo sperimentatore è risultata significativamente più alta con Alectinib rispetto a Crizotinib ( tasso di sopravvivenza senza eventi a 12 mesi, 68.4% con Alectinib versus 48.7% con Crizotinib, hazard ratio ( HR ) per progressione della malattia o morte, 0.47, P minore di 0.001 ); la sopravvivenza libera da progressione mediana con Alectinib non è stata raggiunta.

I risultati per la sopravvivenza libera da progressione valutata dal Comitato di revisione indipendente sono stati coerenti con quelli per l'endpoint primario.
In totale 18 pazienti ( 12% ) nel gruppo Alectinib hanno presentato un evento di progressione del sistema nervoso centrale, rispetto a 68 pazienti ( 45% ) nel gruppo Crizotinib ( hazard ratio causa-specifico, 0.16, P minore di 0.001 ).

Una risposta si è verificata in 126 pazienti nel gruppo Alectinib ( tasso di risposta, 82.9% ) e in 114 pazienti nel gruppo Crizotinib ( tasso di risposta, 75.5% ) ( P=0.09 ).

Gli eventi avversi di grado da 3 a 5 sono risultati meno frequenti con Alectinib ( 41% vs 50% con Crizotinib ).

In conclusione, rispetto a Crizotinib, Alectinib ha mostrato una efficacia superiore e una minore tossicità nel trattamento primario del tumore al polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo. ( Xagena2017 )

Peters S et al, N Engl J Med 2017; 377: 829-838

Pneumo2017 Onco2017 Farma2017


Indietro