Tumore al polmone: valutazione geriatrica multidimensionale
Paziente Anziana con Carcinoma Mammario
OncologiaMedica.net

I pazienti con carcinoma colorettale metastatico ( mCRC ) precedentemente trattati con Oxaliplatino ( Eloxatin ) traggono un significativo beneficio in seguito ad aggiunta di Aflibercept ( Zaltrap ) a ...


Lo studio è stato condotto al fine di valutare l'efficacia e la sicurezza dell'associazione Gemcitabina ( Gemzar ) e sale di Platino, con o senza Trastuzumab ( Herceptin ), in pazienti affetti da carc ...


Il tumore alla prostata è una malattia eterogenea, ma i trattamenti attuali non sono basati sulla stratificazione molecolare. Si è ipotizzato che i tumori della prostata metastatici, resistenti alla c ...


Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo IgG4 completamente umano inibitore del checkpoint immunitario PD-1 ( morte programmata 1 ), è in grado di interrompere la segnalazione mediata da PD-1 e ripristinare ...


Non esiste uno standard di cura per la terapia adiuvante nei pazienti con carcinoma epatocellulare. È stato effettuato uno studio per valutare l'efficacia e la sicurezza di Sorafenib ( Nexavar ) ris ...


Nello studio COMBI-v, i pazienti non-trattati in precedenza con melanoma non-resecabile o metastatico BRAF Val600Glu o Val600Lys mutante che sono stati trattati con la combinazione di Dabrafenib ( Taf ...


Cixutumumab, precedentemente noto come IMC-A12, è un anticorpo monoclonale ricombinante umano immunoglobulina G1 che ha come bersaglio il recettore del fattore di crescita insulino-simile I ( IGF-IR ) ...


Il blocco della molecola sulla superficie cellulare ad azione inibitoria della morte programmata-1 ( PD-1 ) sulle cellule immunitarie utilizzando l’anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 Niv ...


La Morte programmata 1 ( PD-1 ) è un checkpoint immunitario che sopprime l'immunità antitumorale. Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 inibitore del checkpoint i ...


La chemioterapia altamente emetogena induce vomito in quasi tutti i pazienti in assenza di profilassi. Le linee guida raccomandano l'uso di un antagonista del recettore neurochinina-1 ( NK-1 ) in co ...


I pazienti con melanoma che progredisce con Ipilimumab ( Yervoy ), se positivo alla mutazione BRAF V600, con un inibitore di BRAF o un inibitore di MEK o entrambi, hanno poche opzioni di trattamento. ...


Il tumore tenosinoviale a cellule giganti di tipo diffuso ( dt-GCT ) dei tessuti molli ( in alternativa noto come sinovite villonodulare pigmentosa ), una malattia orfana con necessità terapeutica, è ...


Cisplatino ( Platinex ) e Gemcitabina ( Gemzar ) è il regime chemioterapico standard di prima linea per i pazienti con cancro avanzato delle vie biliari; l’espressione di VEGF e dei suoi recettori è a ...


La maggior parte dei pazienti affetti da tumori del polmone non-a-piccole cellule con mutazioni EGFR hanno mutazioni di delezione nell'esone 19 o mutazione puntiforme Leu858Arg nell’esone 21, o entram ...


Le mutazioni BRAF V600 si verificano in vari tumori non-melanoma. È stato uno studio istologico indipendente di fase 2 con Vemurafenib ( Zelboraf ) in tumori non-melanoma positivi alla mutazione BRAF ...