Roche Oncologia
Novartis
OncoHub
Tumore prostata

Adenocarcinoma polmonare ed infezione da papillomavirus umano


Negli ultimi decenni l’incidenza di adenocarcinoma polmonare è sensibilmente aumentata nel mondo.
La maggior parte dei pazienti con adenocarcinoma polmonare, soprattutto donne,  non è fumatore.
  I fattori, noti, di rischio di adenocarcinoma polmonare sono: fumo di sigaretta, fumo passivo, esposizione ai fumi della cucina, inquinamento atmosferico, asbesto e radon.
  L’infezione da HPV, papillomavirus umano, è un riconosciuto fattore di rischio per lo sviluppo del carcinoma a cellule squamose, ma non è stato valutato come potenziale fattore di rischio per l’adenocarcinoma polmonare.
  Nel corso della loro vita più del 50% delle persone contrae l’infezione da HPV, sia intrauterina che  postnatale.
  Studi hanno dimostrato una possibile associazione tra infezione da HPV ed il rischio di sviluppare adenocarcinoma polmonare.
  Non è stata ancora delucidata completamente la via di trasmissione del papillomavirus umano.
  Una delle ipotesi che ottiene più consenso, è che il papillomavirus si trasmetta per via sessuale dalla cervice alla cavità orale e successivamente alla laringe e ai polmoni.( Xagena2004 )
  Chen Y – C et al, Cancer 2004, 101: 1428-1436
 
Onco2004 Pneumo2004 Inf2004
 


Indietro