Lung Unit
Tumore Uroteliale
ForumOncologico
ForumOncologico

Aflibercept nel trattamento del carcinoma del polmone a piccole cellule, refrattario


Uno studio di fase II ha mostrato che Aflibercept ( Zaltrap ), un inibitore di VEGF ( fattore di crescita dell’endotelio vascolare ), rallenta la progressione del carcinoma polmonare a piccole cellule, resistente al Platino.

L’aggiunta dell’inibitore VEGF ha aumentato di 3 mesi la sopravvivenza libera da progressione, rispetto alla terapia standard con il solo Topotecan ( 27% versus 10%; p=0.01 ).

La sopravvivenza globale e i tassi di risposta non sono migliorati, ma la tossicità è risultata bassa.

Topotecan ( Hycamtin ) è l'unico trattamento di seconda linea approvato nel tumore del polmone a piccole cellule, ed è attivo principalmente nei pazienti ancora sensibili ai farmaci a base di Platino.

Aflibercept è una proteina di fusione ricombinante umana che si lega strettamente al VEGF circolante, impedendo l'interazione del fattore con i recettori posti sulla superficie cellulare.

Sono stati presentati i dati riguardanti 98 pazienti con cancro al polmone a piccole cellule, refrattario al trattamento con Platino, che sono stati assegnati in modo casuale al solo Topotecan ( 4 mg/m2 per via endovenosa al giorno 1, 8, e 15 ) o a Topotecan associato ad Aflibercept ( 6 mg/kg per via endovenosa al giorno 1 ) .
Lo studio ha anche incluso una coorte Platino-sensibile.

I ricercatori hanno scelto di impiegare la dose settimanale di Topotecan con l’obiettivo di ridurre la tossicità ematologica, anziché la dose standard per ciclo di 5 giorni di Topotecan mediante somministrazione quotidiana.

Il tasso di sopravvivenza libera da progressione mediana è stato di 1.4 mesi per entrambi i gruppi.

La sopravvivenza globale ha mostrato un leggero vantaggio per l’associazione Topotecan e Aflibercept, ma non è stata riscontrata differenza significativa tra i gruppi ( 4.6 versus 4.2 mesi, p=0.35 ).

La riduzione della massa tumorale è stato un evento raro. Non ci sono state risposte obiettive nel gruppo solo Topotecan e solamente nel 2% nel gruppo Aflibercept.
Tuttavia, l'attività biologica di un agente anti-angiogenico può verificarsi anche senza risposta RECIST.

La tossicità con la combinazione Topotecan e Aflibercept è stata in gran parte ematologica, con 20 eventi di grado 3 e 8 di grado 4 con l’aggiunta di Aflibercept rispetto a 15 e 5 con il solo Topotecan.
Eventi gravi hanno interessato i neutrofili ( 11 vs 6 eventi di grado 3, e 2 di grado 4 in entrambi i gruppi ), le piastrine ( 9 vs 5 eventi di grado 3, e 5 vs 2 eventi di grado 4 ), l'emoglobina ( 5 vs 2 eventi di grado 3, e 1 vs nessuno di grado 4 ). ( Xagena2012 )

Fonte: Annual Meeting - American Society of Clinical Oncology ( ASCO ), 2012


Onco2012 Pneumo2012 Farma2012


Indietro