Lung Unit
Tumore Uroteliale
ForumOncologico
OncoGeriatria

Confronto fra inizio immediato e ritardato della terapia di deprivazione androgenica nei pazienti con carcinoma della prostata con aumento dei livelli di PSA come unico sintomo di recidiva


Al momento attuale, il momento ottimale per l'inizio della terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) nei pazienti affetti da carcinoma prostatico con aumento dei livelli di antigene prostatico specifico ( PSA ) come unico sintomo di recidiva non è stato ancora definito.

Uno studio randomizzato ha confrontato gli effetti dell'inizio immediato della terapia di deprivazione androgenica rispetto all'inizio ritardato in un campione di pazienti risultati eleggibili ( stadio tumorale minore o pari a cT3aN0M0, trattamento primario con prostatectomia radicale o radioterapia, aumento dei livelli di PSA come unico segno di recidiva ) provenienti dal precedente studio CaPSURE ( Prostate Strategic Urologic Research Endeavour ).

Lo studio è stato realizzato assegnando i pazienti al gruppo di trattamento immediato nel caso in cui la terapia di deprivazione androgenica sia stata avviata entro 3 mesi dall'aumento dei livelli di PSA, e assegnando i pazienti al gruppo di trattamento ritardato nel caso in cui la terapia di deprivazione androgenica sia stata avviata alla presentazione di metastasi, di sintomi evidenti o di un breve tempo di raddoppio del PSA.

I pazienti che hanno modificato il regime terapeutico assegnato sono stati esclusi nel corso dello studio.

Dei 2.096 pazienti risultati eleggibili ( età mediana: 69 anni; intervallo interquartile: 63-75 anni ), l'88% era di razza bianca, il 35% presentava un punteggio di Gleason maggiore o uguale a 7, il 69% era stato sottoposto a prostatectomia radicale e il 31% aveva ricevuto unicamente radioterapia come trattamento primario.

Dopo un follow-up mediano a partire dal trattamento primario di 91.4 mesi ( deviazione standard [ DS ] = 48.4 mesi ), il tempo mediano all'innalzamento di PSA era di 37.4 mesi ( DS = 34.2 mesi ).

Il valore di hazard ratio aggiustato relativo alla mortalità associata all'avvio immediato di terapia di deprivazione androgenica rispetto all'avvio ritardato era pari a 0.91 ( intervallo di confidenza [ IC] 95%: 0.52-1.60 ), corrispondente a valori simili di sopravvivenza a 5 anni nei due gruppi ( differenza fra i gruppi: -2.0%; IC 95%: da -10.0 a 5.9% ).

In conclusione, i risultati dello studio hanno indicato che nei pazienti affetti da carcinoma prostatico i tassi di sopravvivenza associati all’inizio immediato ( entro 3 mesi dall'innalzamento dei livelli di PSA ) della terapia di deprivazione androgenica sono sostanzialmente simili ai tassi di sopravvivenza associati all’inizio ritardato ( entro 3 mesi dalla progressione clinica ) della terapia di deprivazione androgenica. ( Xagena2015 )

Garcia-Albeniz X et al, Eur J Cancer 2015; 51: 817-824

Onco2015 Uro2015 Farma2015


Indietro