Novartis
BMS
Roche Oncologia
Cortinovis SCLC 2021

Efficacia della immunoterapia MAGE-A3 come terapia adiuvante nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule MAGE-A3-positivo, resecato


Meno della metà dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) completamente resecato guariscono.
Dopo l'introduzione della chemioterapia adiuvante nel 2004, non sono stati compiuti progressi sostanziali nel trattamento adiuvante.
Uno studio ha valutato l'efficacia degli immunoterapeutici anti-MAGE-A3 per il tumore NSCLC chirurgicamente resecato.

Nello studio MAGRIT, in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, sono stati reclutati pazienti di almeno 18 anni di età con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule in stadio IB, II, e III MAGE-A3-positivo completamente resecato che hanno o non-hanno ricevuto chemioterapia adiuvante presso 443 Centri in 34 Paesi ( Europa, Americhe e Asia-Pacifico ).

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere 13 iniezioni intramuscolari di recMAGE-A3 con AS15 immunostimolante ( MAGE-A3 immunoterapeutico ) oppure placebo durante 27 mesi.
La randomizzazione è stata effettuata stratificando per la presenza di chemioterapia rispetto a nessuna chemioterapia.

L'endpoint primario è stato suddiviso in tre obiettivi co-primari: sopravvivenza libera da malattia nella popolazione generale, nella popolazione senza chemioterapia, e in pazienti con una firma genetica potenzialmente predittiva.

Le analisi finali hanno compreso la popolazione totale trattata ( tutti i pazienti che avevano ricevuto almeno una dose di trattamento ).

Tra il 2007 e il 2012 sono stati esaminati 13.849 pazienti per l'espressione di MAGE-A3; 12.820 avevano un campione valido e di questi, 4.210 ( 33% ) avevano un tumore MAGE-A3-positivo.
2.312 di questi pazienti hanno soddisfatto tutti i criteri di ammissibilità e sono stati assegnati in modo casuale al trattamento: 1.515 hanno ricevuto MAGE-A3, 757 hanno ricevuto placebo e 40 sono stati assegnati in modo casuale, ma non hanno mai iniziato il trattamento.
784 pazienti nel gruppo MAGE-A3 hanno anche ricevuto la chemioterapia, così come 392 pazienti nel gruppo placebo.
Il follow-up è stato di 38.1 mesi nel gruppo MAGE-A3 e 39.5 mesi nel gruppo placebo.

Nella popolazione generale, la sopravvivenza libera da malattia mediana è stata di 60.5 mesi per il gruppo con MAGE-A3 immunoterapeutico e 57.9 mesi per il gruppo placebo ( hazard ratio, HR=1.02, P=0.74 ).

Tra i pazienti che non hanno ricevuto la chemioterapia, la sopravvivenza mediana libera da malattia è stata di 58.0 mesi in quelli nel gruppo MAGE-A3 e 56.9 mesi nel gruppo placebo ( HR=0.97, P=0.76 ).

A causa dell'assenza di effetto del trattamento, non si è riusciti a identificare una firma genetica predittiva del beneficio clinico di MAGE-A3 immunoterapeutico.

La frequenza di eventi avversi di grado 3 o maggiore è risultata simile tra i gruppi di trattamento ( 246 su 1.515 pazienti, 16%, nel gruppo MAGE-A3 e 122 su 757, 16%, nel gruppo placebo ).
Gli eventi avversi di grado 3 o più elevato più frequentemente riportati sono stati infezioni e infestazioni ( 37, 2%, nel gruppo MAGE-A3 e 19, 3%, nel gruppo placebo ), disturbi vascolari ( 30, 2%, vs 17, 3% ) e neoplasie ( benigne, maligne e non-specificate ( 29, 2% vs 16, 2% ).

Il trattamento adiuvante con MAGE-A3 immunoterapeutico non ha aumentato la sopravvivenza libera da malattia rispetto al placebo nei pazienti con tumore NSCLC MAGE-A3-positivo, chirurgicamente resecato.
Sulla base di questi risultati, è stato interrotto un ulteriore sviluppo di MAGE-A3 immunoterapeutico per il tumore del polmone non-a-piccole cellule. ( Xagena2016 )

Vansteenkiste JF et al, Lancet Oncology 2016; 17: 822-835

Pneumo2016 Onco2016 Farma2016


Indietro