Novartis
OncoHub
Roche Oncologia
Oncologia Morabito

Giappone: gravi effetti indesiderati causati da Iressa


Iressa ( Gefitinib ) è un inibitore selettivo dell’EGFR ( Epidermal Growth Receptor ) , che è stato recentemente approvato in Giappone nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule in fase avanzata.

Il fattore di crescita epidermico ( EGF ) ed il suo recettore ( EGFR ) sono coinvolti nel processo di crescita cellulare e di replicazione.

In diversi tumori , tra cui il carcinoma polmonare non a piccole cellule , il carcinoma mammario , il carcinoma della prostata , il carcinoma gastrico , il carcinoma del colon , il carcinoma dell’ovaio e nel tumore testa-collo , è stato osservato una maggiore attivazione dell’EGFR.

L’EGFR attivato recluta dal citoplasma diverse proteine a formare un complesso proteico , che a sua volta attiva una proteina , chiamata ras che dà inizio alla cascata di fosforilazione che porta all’attivazione della chinasi MAP ( Mitogen Activated Protein ).
La chinasi MAP , trasferendo il segnale dal citoplasma al nucleo , avvia il processo di divisione cellulare.

Il Gefitinib agisce legandosi all’enzima tirosin chinasi dell’EGFR , inibendo l’autofosforilazione del recettore , bloccando in tal modo il segnale di divisione cellulare.

Poiché i recettori EGF sono presenti a livello delle membrane delle cellule epiteliali , il Gefitinib può dar luogo ad effetti indesiderati , soprattutto a livello cutaneo ed intestinale.
Nei pazienti che assumono il farmaco l’incidenza di diarrea e rash cutaneo acne-simile è alta.

Iressa ha già ottenuto l’approvazione alla commercializzazione in Giappone nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule , recidivante o inoperabile.
AstraZeneca sta ora attendendo l’approvazione , sempre per la stessa indicazione , in Usa e nel resto del mondo.
Il 24 settembre 2002 , l’ODAC ( Oncology Drugs Advisory Committee ) dell’FDA ha dato parere favorevole per l’approvazione di Iressa come terza scelta negli Usa.

Tuttavia a pochi mesi dall’approva zione il Ministero della sanità e del Lavoro giapponese ha comunicato che sarebbero 124 le persone decedute a causa del farmaco su 494 pazienti che hanno manifestato gravi reazioni avverse a livello polmonare , tra cui la polmonite interstiziale , dopo assunzione del Gefitinib .

Finora i pazienti in Giappone trattati con Iressa sarebbero 10.000.

Il Ministero della Sanità e del Lavoro giapponese ha emanato una serie di raccomandazioni , tra le quali il ricovero ospedaliero dei pazienti da sottoporre a trattamento con Iressa , in modo da garantire uno stretto monitoraggio. ( Xagena2002 )


Indietro