BMS
Roche Oncologia
Lung Unit
Novartis

L’uso di Aspirina per lungo tempo può ridurre il rischio di cancro del colon-retto nelle donne


L’uso a giorni alterni di basse dosi di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina a basso dosaggio ) riduce il rischio di tumore del colon-retto nelle donne dopo 10 anni.

Non è stata, invece, riscontrata nessuna riduzione nel rischio di cancro al seno o al polmone.

Precedenti studi avevano indicato che l'uso quotidiano di Aspirina era in grado di ridurre il rischio di alcuni tumori, in particolare il cancro del colon-retto, ma c’era limitata evidenza relativa agli effetti dell'uso di Aspirina a giorni alterni.

Ricercatori della Harvard Medical School hanno condotto un'analisi osservazionale su 39.876 operatori sanitari di sesso femminile arruolati nel Women’s Health Study.

Le donne sono state assegnate in modo casuale a 100 mg di Acido Acetilsalicilico ( dosaggio di CardioAspirin ) ( n=19.934 ) oppure a placebo ( n=19.942 ) a giorni alterni dal 1993 al 2004.

Tutti le partecipanti avevano un’età di 45 anni o maggiore, e non avevano precedenti malattie cardiovascolari o tumorali, a parte il cancro della pelle non-melanoma.
Le donne hanno compilato i questionari annuali fino al 2004 per documentare l'uso di farmaci e altre informazioni sanitarie.

L’endpoint primario era rappresentato dall’incidenza di cancro invasivo, mentre l’incidenza di cancro alla mammella, tumore al colorettale e di cancro al polmone erano endpoint secondari.

Il periodo osservazionale è stato di 10.3 anni.

Al momento del primo questionario nel 2005-2006, 1.875 ( 4.7 % ) donne erano decedute.
La differenza nel tasso di mortalità tra i due gruppi non è risultata statisticamente significativa ( 4.8 % per il gruppo Aspirina e 4.6% per il gruppo placebo; P=0.58 ).
Un totale di 33.682 donne hanno deciso di prolungare il periodo di follow-up ( mediana, 17.5 anni, range 10.4-18.8 anni ).

Dopo l’estensione del follow-up, sono stati riportati 5.071 casi di cancro tra le partecipanti allo studio, e precisamente, 2.070 tumori al seno, 451 tumori colorettali e 431 tumori polmonari.
Non sono state riscontrate differenze significative nel numero complessivo di casi di tumore accertati tra il gruppo Aspirina e il gruppo placebo ( hazard ratio, HR=0.97 ).

Dalla analisi è emerso che l'incidenza di cancro del colon-retto era inferiore nel gruppo Aspirina rispetto al gruppo placebo ( HR=0.80 ).
La riduzione più significativa è stata osservata nel cancro del colon prossimale ( HR=0.73 ).
La differenza tra i gruppi nella incidenza del cancro del colon è emersa dopo il periodo di intervento attivo di 10 anni, con una riduzione del 42% ( HR=0.58 ).

L'uso dell’Aspirina è stato associato a una maggiore incidenza di sanguinamento gastrointestinale ( HR=1.14 ) e di ulcera peptica ( HR=1.17 ). ( Xagena2013 )

Fonte: Annals of Internal Medicine, 2013

Onco2013 Gastro2013 Farma2013


Indietro