Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGinecologia
Tumore Vescica

Monitoraggio sistematico e trattamento dei sintomi per alleviare la fatigue nei pazienti con tumori in stadio avanzato


Molte linee guida sul trattamento della fatigue correlata al cancro raccomandano di ottimizzare il trattamento dei sintomi collegati.
Tuttavia, mancano le prove ottenute da studi clinici randomizzati per queste raccomandazioni.

Uno studio ha valutato se il monitoraggio e il trattamento stabilito da protocollo dei sintomi fisici possano alleviare la fatigue.

In totale, 152 pazienti con fatigue e con cancro in stadio avanzato sono stati assegnati in maniera casuale a trattamento specifico per paziente e definito da protocollo ( PPT ) dei sintomi o al solito trattamento.

Il gruppo trattamento personalizzato ha avuto 4 appuntamenti con un infermiere che ha valutato 9 sintomi su una scala numerica di classificazione da 0 a 10.

I pazienti hanno ricevuto un trattamento non-farmacologico per i sintomi con un punteggio uguale o superiore a 1 e un intervento medico per sintomi con un punteggio uguale o superiore a 4.

Dimensioni della fatigue, punteggi della fatigue sulla scala numerica, interferenza della fatigue con la vita di tutti i giorni, il peso dei sintomi, qualità di vita, ansia e depressione sono state misurate al basale e dopo 1, 2 e 3 mesi.

Le differenze tra i gruppi nel tempo sono state valutate utilizzando modelli misti.

Nello studio, 77 pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a ciascun braccio dello studio.

L’età media era 58 anni, il 57% erano donne e il 65% era sottoposto a chemioterapia palliativa.

Sono stati osservati miglioramenti significativi a favore della terapia personalizzata per l’esito primario di fatigue generale ( P=0.01 ), con differenze significative al mese 1 ( dimensione dell’effetto, 0.26; P=0.007 ) e al mese 2 ( dimensione dell’effetto, 0.35; P=0.005 ).

Miglioramenti a favore della terapia personalizzata sono stati notati anche nei seguenti esiti secondari: dimensioni della fatigue come ridotta attività e ridotta motivazione, punteggio alla scala numerica per la fatigue, peso dei sintomi, interferenza della fatigue nella vita quotidiana e ansia ( tutti con P inferiore o uguale a 0.03 ).

In conclusione, i pazienti con fatigue con carcinoma in stadio avanzato, monitoraggio da parte di un infermiere e definizione di un protocollo per il trattamento dei sintomi fisici è efficace nell’alleviare la fatigue. ( Xagena2013 )

de Raaf PJ et al, J Clin Oncol 2013; 31: 716-723

Onco2013



Indietro