Controversies in Genitourinary Tumors 2018
Lung Unit
Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Tumori GenitoUrinari

Nivolumab nei pazienti con tumore del colon-retto metastatico con deficit della riparazione dei mismatch del DNA o alta instabilità dei microsatelliti: studio CheckMate 142


Il tumore del colon-retto metastatico con deficit della riparazione dei mismatch del DNA o alta instabilità dei microsatelliti del DNA ( dMMR ) / ( MSI-H ) ha una prognosi sfavorevole dopo il trattamento con chemioterapia convenzionale e presenta alti livelli di neoantigeni tumorali, linfociti infiltranti il ​​tumore e regolatori del checkpoint.
Tutte queste caratteristiche sono associate alla risposta al blocco PD-1 in altri tipi di tumore.
Pertanto è stato studiato Nivolumab ( Opdivo ), un inibitore del checkpoint immunitario PD-1, in pazienti con tumore del colon-retto metastatico dMMR/MSI-H.

Nello studio multicentrico, in aperto, di fase 2, CheckMate 142, sono stati arruolati adulti di età a partire da 18 anni con cancro del colon-retto recidivato o metastatico. confermato istologicamente, localmente come dMMR/MSI-H da 31 Centri accademici e ospedali in 8 Paesi ( Australia, Belgio, Canada, Francia, Irlanda, Italia, Spagna e Stati Uniti ).

I pazienti eleggibili avevano progredito durante o dopo almeno una precedente linea di trattamento o si sono dimostrati intolleranti, che comprendeva fluoropirimidina e Oxaliplatino o Irinotecan.

I pazienti hanno ricevuto 3 mg/kg di Nivolumab ogni 2 settimane fino a progressione della malattia, al decesso, a effetti tossici inaccettabili o al ritiro dallo studio.

L'endpoint primario era la risposta obiettiva valutata secondo i criteri RECIST versione 1.1.

Tutti i pazienti che hanno ricevuto almeno una dose di farmaco in studio sono stati inclusi in tutte le analisi.

Dei 74 pazienti arruolati tra il 2014 e il 2016, 40 ( 54% ) avevano ricevuto tre o più trattamenti precedenti.

A un follow-up medio di 12.0 mesi, 23 pazienti su 74 ( 31.1% ) hanno raggiunto una risposta obiettiva e 51 pazienti ( 69% ) avevano ottenuto il controllo della malattia per 12 settimane o più.

La durata mediana della risposta non è stata ancora raggiunta; tutti i responder erano vivi, e 8 hanno avuto risposte della durata di 12 mesi o più ( stima di Kaplan-Meier a 12 mesi, 86% ).

Gli eventi avversi più comuni di grado 3 o 4 correlati al farmaco sono stati l'aumento delle concentrazioni di lipasi ( 6, 8% ) e amilasi ( 2, 3% ).
23 pazienti (31%) sono morti durante lo studio; nessuno di questi decessi è stato ritenuto correlato al trattamento.

Nivolumab ha fornito risposte durature e controllo della malattia nei pazienti pretrattati con carcinoma del colon-retto metastatico DMMR/MSI-H e potrebbe rappresentare una nuova opzione di trattamento per questi pazienti. ( Xagena2017 )

Overman MJ et al, Lancet Oncology 2017; 18: 1182-1191

Onco2017 Gastro2017 Farma2017


Indietro