Novartis
Oncologia Morabito
Roche Oncologia
OncoHub

Remissione completa con inibitori tirosin-chinasici nel carcinoma a cellule renali


La remissione completa è poco comune durante il trattamento per il carcinoma a cellule renali metastatico con inibitori tirosin-chinasici, ma può manifestarsi in alcuni pazienti.

Resta da stabilire se la terapia debba essere continuata dopo la remissione completa.

È stata effettuata un’analisi multicentrica, retrospettiva, di una serie di pazienti con tumore a cellule renali metastatico che avevano ottenuto risposta completa durante il trattamento con inibitori della tirosin-chinasi ( Sunitinib [ Sutent ] o Sorafenib [ Nexavar ] ), da soli o con trattamento locale ( chirurgia, radioterapia o ablazione con radiofrequenza ).

La remissione completa è stata identificata in 64 pazienti; 36 avevano ricevuto trattamento solamente con inibitori tirosin-chinasici e 28 avevano anche ricevuto trattamento locale.

La maggior parte dei pazienti presentava istologia a cellule chiare ( 60 su 64 pazienti ) e tutti erano stati sottoposti a precedente nefrectomia.

La maggioranza dei pazienti mostrava profilo di rischio favorevole o intermedio; tuttavia, 3 pazienti presentavano un profilo di rischio sfavorevole; la maggior parte dei pazienti ha raggiunto la remissione completa durante il trattamento con Sunitinib ( 59 su 64 pazienti ).

Tra i 36 pazienti che hanno raggiunto remissione completa con il solo inibitore tirosin-chinasico, 8 hanno proseguito il trattamento dopo la remissione, mentre 28 lo hanno interrotto.

In totale,17 pazienti che hanno interrotto il trattamento ( 61% ) sono risultati ancora in remissione completa al momento dell’analisi, con un follow-up mediano di 255 giorni.

Tra i 28 pazienti in remissione completa dopo inibitori della tirosin-chinasi e terapia locale, 25 hanno interrotto il trattamento e 12 ( 48% ) erano ancora in remissione completa al momento dell’analisi con un follow-up mediano di 322 giorni.

In conclusione, la remissione completa può manifestarsi dopo trattamento con inibitori tirosin chinasici da soli o in combinazione con terapia locale.
La remissione completa è stata osservata in tutti i siti di metastasi e in tutti i gruppi prognostici. ( Xagena2012 )

Albiges L et al, J Clin Oncol 2012; 30: 482-487


Onco2012 Nefro2012 Farma2012


Indietro