Novartis
Melanoma
BMS
Lung Unit

Temozolomide versus Procarbazina, Lomustina e Vincristina nel glioma ad alto grado ricorrente


Temozolomide ( Temodal ) è un agente alchilante approvato per il trattamento del glioma di alto grado, ma non esistono confronti prospettici con chemioterapia a base di Nitrosourea.

Sono stati riportati i risultati del primo studio randomizzato su Procarbazina ( Natulan ), Lomustina ( CeeNU ) e Vincristina versus Temozolomide in pazienti naive per la chemioterapia con glioma di alto grado ricorrente.

I 447 pazienti coinvolti nello studio sono stati assegnati in maniera casuale a Procarbazina, Lomustina e Vincristina ( 224 pazienti ) o Temozolomide ( assegnazione random: Temozolomide-5 [ 200 mg/m(2) per 5 giorni, 112 pazienti ] o Temozolomide-21 [ 100 mg/m(2) per 21 giorni, 111 pazienti ] ) fino a 9 mesi o fino alla progressione.

Gli esiti primari erano sopravvivenza ( Procarbazina, Lomustina e Vincristina vs Temozolomide ) e sopravvivenza libera da progressione a 12 settimane ( Procarbazina, Lomustina e Vincristina; Temozolomide-5 vs Temozolomide-21 ).

Le percentuali di pazienti che hanno completato i 9 mesi di trattamento nei gruppi Procarbazina, Lomustina e Vincristina, Temozolomide-5 e Temozolomide-21 sono stati, rispettivamente, 17%, 26% e 13%, e la tossicità maggiore è risultata simile in tutti i gruppi.

Con un follow-up mediano di 12 mesi e 382 decessi, non è stato osservato un chiaro beneficio di sopravvivenza confrontando Procarbazina, Lomustina e Vincristina con Temozolomide ( hazard ratio, HR=0.91; P=0.350 ).

Per Temozolomide-5 versus Temozolomide-21, i tassi di sopravvivenza libera da progressione a 12 settimane sono risultati simili ( 63.6% e 65.7%, rispettivamente; P=0.745 ), ma Temozolomide-5 ha migliorato la sopravvivenza generale libera da progressione ( HR=1.38; P=0.023 ), la sopravvivenza ( HR=1.32; P=0.056 ) e la qualità di vita globale ( 49% vs 19% con miglioramento maggiore di 10 punti a 6 mesi, rispettivamente; P=0.005 ).

In conclusione, benché Temozolomide ( entrambi i bracci combinati ) non abbia mostrato un chiaro beneficio rispetto a Procarbazina, Lomustina e Vincristina, il confronto dei due schemi di somministrazione di Temozolomide ha dimostrato che quello a 21 giorni è inferiore a quello a 5 giorni in questo contesto.
Questo risultato contrasta con l’attuale opinione di aumentare l’intensità della dose di Temozolomide con il prolungamento della somministrazione. ( Xagena2010 )

Brada M et al, J Clin Oncol 2010; 28: 4601-4608


Neuro2010 Farma2010 Onco2010


Indietro