Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGeriatria
Tumore polmone

Risultati ricerca per "Carcinoma ovarico"

Sulla base del lavoro preclinico, la combinazione di inibitori della poli-ADP-ribosio-polimerasi ( PARP ) con farmaci che inibiscono la via di riparazione della ricombinazione omologa ( HRR ), come gl ...


Uno studio di coorte di espansione di fase I ha valutato la sicurezza e l'attività clinica di Mirvetuximab soravtansine ( IMGN853 ), un coniugato anticorpo-farmaco costituito da un anticorpo monoclona ...


Nel corso del Congresso SGO ( Society of Gynecologyc Oncology ), che si è tenuto a Washington, sono stati presentati i risultati dello studio clinico di fase III SOLO-2 che hanno dimostrato un notevol ...


La Lubrinectedina ha mostrato attività in linee cellulari di carcinoma ovarico, incluse alcune linee che presentavano Platino-resistenza.La Lubrinectedina si lega al solco minore del elica di D ...


Secondo due ampi studi randomizzati, Bevacizumab ( Avastin ) migliora in modo modesto la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma ovarico.L’aggiunta dell'inibitore angiogenico alla che ...


Bevacizumab ( Avastin ) è efficace nel prolungare la sopravvivenza libera da progressione nelle pazienti con carcinoma ovarico recidivante, indipendentemente dallo status di sensibilità ...


Il carcinoma ovarico avanzato, con e senza mutazioni BRCA, ha risposto al trattamento con l’inibitore PARP ( poli-ADP-ribosio-polimerasi ) Olaparib, come hanno mostrato i dati provenienti da uno studi ...


È stato valutato l’esito oncologico a lungo termine e la fertilità delle giovani donne con tumore dell’ovaio epiteliale in stadio precoce ( ES/EOC ) sottoposte a intervento chirurgico risparmiante la ...


Pertuzumab ( Perjeta ), un anticorpo monoclonale umanizzato diretto verso la via di segnalazione mediata dal recettore del fattore di crescita dell’epidermide umano ( HER ), ha mostrato attività nel c ...


Uno studio randomizzato, multicentrico, in cieco, controllato con placebo e di fase III, ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Bevacizumab ( Avastin ) con Gemcitabina ( Gemzar ) e Carboplatino ( P ...


Olaparib ( AZD2281 ), un inibitore PARP ( poli-ADP-ribosio-polimerasi ) attivo per via orale che induce letalità nelle cellule BRCA-deficienti ( BRCA1 o BRCA2 ), ha mostrato attività cli ...


Prendere come bersaglio VEGF ( fattore di crescita dell’endotelio vascolare ) è una potenziale opzione terapeutica nei pazienti con ascite ovarica maligna.Sono stati presentati i risultat ...


Dabrafenib è un inibitore della chinasi BRAF, selettivo per il gene BRAF mutato.È stato condotto uno studio per valutare la sicurezza e la tollerabilità di Dabrafenib, e per defin ...


La combinazione Carboplatino ( Paraplatin ) e Paclitaxel ( Taxol ) rappresenta la chemioterapia standard di prima linea per pazienti con carcinoma ovarico in fase avanzata.Lo studio MITO-2 ( Multicent ...


Inibire l’angiogenesi è una delle strategie più promettenti per nuove terapie nel carcinoma ovarico.Sono state studiate efficacia e sicurezza di un nuovo agente, Nintedanib ( Vargatef, BIBF 1120 ), un ...