OncologiaMedica.net

Oncologia Medica

Il mesotelioma pleurico maligno è un tumore aggressivo con prognosi infausta, correlato all'esposizione all'amianto in ambiente lavorativo. Il fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ) è ...


I carcinomi renali a cellule non-chiare sono tumori renali istologicamente e geneticamente diversi con prognosi variabile, e il loro trattamento iniziale ottimale è sconosciuto. E’ stato messo a con ...


E’ stata determinata la sicurezza e l'attività clinica di Atezolizumab ( Tecentriq ), un anticorpo umanizzato anti-ligando di morte programmata 1 ( PD-L1 ), nel carcinoma a cellule renali ( RCC ). I ...


Uno studio ha riportato la sopravvivenza globale e le caratteristiche cliniche dei responder e dei sopravvissuti a lungo termine, naive agli inibitori BRAF, trattati con Dabrafenib ( Tafinlar ) più Tr ...


L’epilessia sintomatica è una complicanza comune del glioblastoma e richiede una terapia farmacologica. Diverse serie di casi retrospettivi non-controllate e una analisi post hoc dello studio di reg ...


I pazienti con cancro avanzato presentano spesso anoressia e cachessia, associate a ridotta assunzione di cibo, composizione corporea alterata, e funzionalità ridotta. È stato valutato Anamorelina, ...


È stata valutata l'efficacia dell’aggiunta di Lapatinib ( Tykerb ) a Capecitabina ( Xeloda ) e Oxaliplatino ( Eloxatin ) ( regime CapeOx ) nei pazienti non-trattati in precedenza con adenocarcinoma ga ...


Palonosetron ( Aloxi ) ha dimostrato efficacia nella prevenzione di nausea e vomito indotti dalla chemioterapia negli adulti sottoposti a chemioterapia moderatamente o altamente emetogena. E’ stata ...


Il trattamento adiuvante con Sorafenib ( Nexavar ) o Sunitinib ( Sutent ) non sono più efficaci del placebo nel prevenire le recidive nei pazienti con carcinoma a cellule renali in forma avanzata dopo ...


In una paziente che aveva cancro ai polmoni metastatico riarrangiato per ALK ( chinasi del linfoma anaplastico ), si è sviluppata resistenza a Crizotinib ( Xalkori ) a causa di una mutazione nel domin ...


I checkpoint immunitari PD-L1 e CTLA-4 inibiscono l'attività antitumorale delle cellule T. Il trattamento combinato con l’anticorpo anti-PD-L1 Durvalumab e l'anticorpo anti-CTLA-4 Tremelimumab potre ...


Alectinib ( Alecensa ), un inibitore ALK altamente selettivo, attivo a livello del sistema nervoso centrale ( CNS ), ha mostrato attività clinica promettente nei pazienti naive a Crizotinib ( Xalkori ...


Enzalutamide ( Xtandi ) è un inibitore del recettore degli androgeni orale che ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza in due studi di fase 3 controllati con placebo, ed è approvato per i pazient ...


I pazienti con carcinoma uroteliale metastatico hanno poche opzioni di trattamento dopo fallimento della chemioterapia a base di Platino. Nello studio IMVigor 2010, i ricercatori hanno valutato il t ...


Uno studio clinico di fase II, a braccio singolo, ha valutato gli effetti a lungo termini di un trattamento adiuvante basato sulla somministrazione di un singolo ciclo di Bleomicina a dosaggio modific ...


Il carcinoma a cellule squamose della testa e del collo ( SCCHN; tumore testa-collo a cellule squamose ) è una patologia comune, caratterizzata da una prognosi sfavorevole dopo fallimento della terapi ...


Nella popolazione generale, l'adiposità rappresenta un significativo fattore di rischio per il tumore del colon-retto, ma la sua influenza in caso di carcinoma colorettale ereditario è al momento ince ...


Figitumumab ( CP-751.871 ) è un anticorpo monoclonale IgG2 interamente umano che inibisce il recettore del fattore di crescita insulino-simile ( IGF-1 ). Uno studio clinico di fase III, multicentri ...


Lo studio EURAMOS-1, risultato dalla collaborazione di 4 Gruppi di studio internazionali, ha analizzato un'ampia coorte di pazienti con osteosarcoma resecabile allo scopo di valutare gli effetti sulla ...


La terapia di mantenimento, sia continuativa che basata su switch ( passaggio ) terapeutico, viene comunemente impiegata nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in stadio ...


Chidamide ( Epidaza ) è un nuovo inibitore selettivo dell'istone deacetilasi ( HDAC ) di tipo benzamidico che presenta un meccanismo d'azione differente rispetto agli inibitori dell'istone deacetilasi ...


L'antibiotico macrolide Claritromicina ( Klacid ) è dotato di proprietà immunomodulanti e antineoplastiche; la sua somministrazione è stata associata a una risposta clinica in casi aneddotici di linfo ...


Lo studio clinico GALAXY-1 è stato condotto al fine di valutare il profilo di efficacia e di sicurezza dell'inibitore di Hsp90 ( heat shock protein-90 ), Ganetespib, in combinazione con Docetaxel ( Ta ...


Lo studio clinico randomizzato AFFIRM ha valutato le variazioni longitudinali nei punteggi FACT-P ( Functional Assessment of Cancer Therapy-Prostate ) durante un trattamento di 25 settimane con Enzalu ...


Uno studio clinico ha valutato l'efficacia dell'inibitore selettivo di BRAF, Dabrafenib ( Tafinlar ), in combinazione con l'inibitore di MEK, Trametinib ( Mekinist ), nel trattamento di pazienti con c ...


Gli inibitori della tirosin-chinasi del fattore di crescita dell'epidermide ( EGFR ) si sono dimostrati efficaci nel trattamento di pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ). ...


Trebananib ( AMG 386 ) è una proteina ricombinante sperimentale ottenuta per fusione di un peptide con il frammento Fc, che agisce neutralizzando l'interazione del recettore TIE2 con i suoi ligandi, r ...


I pazienti con carcinoma colorettale metastatico ( mCRC ) precedentemente trattati con Oxaliplatino ( Eloxatin ) traggono un significativo beneficio in seguito ad aggiunta di Aflibercept ( Zaltrap ) a ...


Lo studio è stato condotto al fine di valutare l'efficacia e la sicurezza dell'associazione Gemcitabina ( Gemzar ) e sale di Platino, con o senza Trastuzumab ( Herceptin ), in pazienti affetti da carc ...


Il tumore alla prostata è una malattia eterogenea, ma i trattamenti attuali non sono basati sulla stratificazione molecolare. Si è ipotizzato che i tumori della prostata metastatici, resistenti alla c ...


Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo IgG4 completamente umano inibitore del checkpoint immunitario PD-1 ( morte programmata 1 ), è in grado di interrompere la segnalazione mediata da PD-1 e ripristinare ...


Non esiste uno standard di cura per la terapia adiuvante nei pazienti con carcinoma epatocellulare. È stato effettuato uno studio per valutare l'efficacia e la sicurezza di Sorafenib ( Nexavar ) ris ...


Nello studio COMBI-v, i pazienti non-trattati in precedenza con melanoma non-resecabile o metastatico BRAF Val600Glu o Val600Lys mutante che sono stati trattati con la combinazione di Dabrafenib ( Taf ...


Cixutumumab, precedentemente noto come IMC-A12, è un anticorpo monoclonale ricombinante umano immunoglobulina G1 che ha come bersaglio il recettore del fattore di crescita insulino-simile I ( IGF-IR ) ...


Il blocco della molecola sulla superficie cellulare ad azione inibitoria della morte programmata-1 ( PD-1 ) sulle cellule immunitarie utilizzando l’anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 Niv ...


La Morte programmata 1 ( PD-1 ) è un checkpoint immunitario che sopprime l'immunità antitumorale. Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 inibitore del checkpoint i ...


La chemioterapia altamente emetogena induce vomito in quasi tutti i pazienti in assenza di profilassi. Le linee guida raccomandano l'uso di un antagonista del recettore neurochinina-1 ( NK-1 ) in co ...


I pazienti con melanoma che progredisce con Ipilimumab ( Yervoy ), se positivo alla mutazione BRAF V600, con un inibitore di BRAF o un inibitore di MEK o entrambi, hanno poche opzioni di trattamento. ...


Il tumore tenosinoviale a cellule giganti di tipo diffuso ( dt-GCT ) dei tessuti molli ( in alternativa noto come sinovite villonodulare pigmentosa ), una malattia orfana con necessità terapeutica, è ...


Cisplatino ( Platinex ) e Gemcitabina ( Gemzar ) è il regime chemioterapico standard di prima linea per i pazienti con cancro avanzato delle vie biliari; l’espressione di VEGF e dei suoi recettori è a ...


La maggior parte dei pazienti affetti da tumori del polmone non-a-piccole cellule con mutazioni EGFR hanno mutazioni di delezione nell'esone 19 o mutazione puntiforme Leu858Arg nell’esone 21, o entram ...


Le mutazioni BRAF V600 si verificano in vari tumori non-melanoma. È stato uno studio istologico indipendente di fase 2 con Vemurafenib ( Zelboraf ) in tumori non-melanoma positivi alla mutazione BRAF ...


EURAMOS-1, uno studio internazionale randomizzato e controllato, ha studiato la terapia di mantenimento con Interferone pegilato alfa-2b ( IFN-alfa-2b ) in pazienti il cui osteosarcoma ha mostrato una ...


L’inibitore del checkpoint immunitario Ipilimumab ( Yervoy ) è il trattamento standard di cura per i pazienti con melanoma avanzato. Pembrolizumab ( Keytruda ) inibisce il ceckpoint immunitario di m ...


Necitumumab è un anticorpo monoclonale anti-EGFR di seconda generazione ( immunoglobulina G1 ricombinante umana ). È stato confrontato il trattamento con Necitumumab più Gemcitabina e Cisplatino ris ...


Nivolumab ( Opdivo ), un inibitore del checkpoint di PD-1 ( morte programmata 1 ) e Ipilimumab ( Yervoy ), un inibitore del checkpoint CTLA-4 ( antigene 4 associato ai linfociti T citotossici ) hanno ...


Nello studio randomizzato internazionale di fase 3 CORRECT, Regorafenib ( Stivarga ) ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza globale rispetto al placebo nei pazienti con carcinoma coloret ...


Le opzioni di trattamento per i tumori neuroendocrini ben differenziati avanzati ( NET ) restano scarse. Pazopanib ( Votrient ) è una piccola molecola biodisponibile per via orale inibitrice della c ...


I pazienti con carcinoma avanzato a cellule basali hanno limitate opzioni di trattamento. La via di segnalazione Hedgehog è attivata in modo aberrante in circa il 95% dei tumori. È stata valutat ...


L’inibitore della via Hedgehog, Vismodegib ( Erivedge ), ha dimostrato benefici clinici nei pazienti con carcinoma a cellule basali ed è approvato per il trattamento di pazienti con carcinoma basocell ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer