Cortinovis SCLC 2021
Roche Oncologia
Oncologia Morabito
Tumore prostata

Atezolizumab con terapia anti-HER2 neoadiuvante e chemioterapia nel tumore alla mammella in fase iniziale HER2-positivo: studio IMpassion050


La combinazione dello standard di cura ( Pertuzumab - Trastuzumab, chemioterapia ) con l'immunoterapia contro il tumore può potenziare l'immunità antitumorale, l'attività citotossica e gli esiti dei pazienti nel tumore mammario in fase iniziale positivo al recettore del fattore di crescita epidermico umano 2 ( HER2 ) ad alto rischio.

E' stata riportata l'analisi primaria dello studio di fase III IMpassion050 di Atezolizumab ( Tecentriq ) nel setting neoadiuvante, Pertuzumab ( Perjeta ) - Trastuzumab ( Herceptin ) e chemioterapia in questi pazienti.

I pazienti con tumore primario superiore a 2 cm e stato linfonodale positivo ( T2-4, N1-3, M0 ) confermato istologicamente, sono stati assegnati in modo casuale ad Atezolizumab / placebo con Doxorubicina / Ciclofosfamide a dose densa, seguito da Paclitaxel, e Pertuzumab - Trastuzumab.

Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti dovevano continuare con Atezolizumab / placebo e Pertuzumab - Trastuzumab ( totale: 1 anno di terapia mirata a HER2 ); quelli con malattia residua potevano passare ad ado-Trastuzumab emtansine con Atezolizumab / placebo.

Gli endpoint di efficacia coprimaria erano i tassi di risposta patologica completa ( pCR; ypT0/is ypN0 ) nelle popolazioni intention-to-treat ( ITT ) e positive a PD-L1.

Al cutoff clinico nel 2021, i tassi di risposta pCR nei gruppi placebo e Atezolizumab nelle popolazioni ITT sono stati rispettivamente del 62.7% ( n=143/228 ) e del 62.4% ( n=141/226 ) ( differenza -0.33%; P=0.9551 ).

I tassi di risposta pCR nei gruppi placebo e Atezolizumab nei pazienti con tumori PD-L1-positivi sono stati rispettivamente del 72.5% ( n=79/109 ) e del 64.2% ( n=70/109 ) ( differenza -8.26%; P=0.1846 ).

Gli eventi avversi di grado 3-4 e gravi sono stati più frequenti nel gruppo Atezolizumab rispetto al gruppo placebo.

Si sono verificati 5 eventi avversi di grado 5 ( 4 neoadiuvanti, 1 adiuvante; 2 assegnati al trattamento in studio ), tutti con Atezolizumab.

Nel complesso, il profilo di sicurezza è stato coerente con quello di Atezolizumab in altri studi di associazione.

Atezolizumab con Doxorubicina / Ciclofosfamide - Paclitaxel neoadiuvante a dose densa e Pertuzumab - Trastuzumab per tumore alla mammella in fase iniziale ad alto rischio HER2-positivo non ha aumentato i tassi di risposta pCR rispetto al placebo nelle popolazioni ITT o PD-L1-positive.
Pertuzumab - Trastuzumab e chemioterapia rimangono standard di cura; un follow-up più lungo può fornire dati sull'impatto a lungo termine di Atezolizumab. ( Xagena2022 )

Huober J et al, J Clin Oncol 2022; 40: 2946-2956

Onco2022 Gyne2022 Farma2022



Indietro