Novartis
Roche Oncologia
OncoHub
Tumore prostata

Cetuximab più Capecitabina e Irinotecan rispetto a Cetuximab più Capecitabina e Oxaliplatino come trattamento di prima linea nei pazienti con carcinoma colorettale metastatico


Lo studio randomizzato di fase II AIO KRK-0104 ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Cetuximab ( Erbitux ) in combinazione con Capecitabina e Irinotecan ( CAPIRI ) o Capecitabina e Oxaliplatino ( CAPOX ) nel trattamento di prima linea del carcinoma metastatico del colon e del retto.

In totale, 185 pazienti con tumore colorettale metastatico sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere Cetuximab ( 400 mg/m2 giorno 1, seguito da 250 mg/m2 a cadenza settimanale ) più Capecitabina e Irinotecan ( Irinotecan 200 mg/m2, giorno 1; Capecitabina 800 mg/m2 2 volte al giorno dal giorno 1 al 14, ogni 3 settimane ) o Cetuximab più Capecitabina e Oxaliplatino ( Oxaliplatino 130 mg/m2 giorno 1; Capecitabina 1000 mg/m2, 2 volte die, dal giorno 1 al 14, ogni 3 settimane ).

L’endpoint primario dello studio era il tasso di risposta oggettiva ( ORR ).

Nella popolazione per intention-to-treat ( n=177 ), il tasso di risposta oggettiva è stato pari al 46% per CAPIRI più Cetuximab versus 48% per CAPOX più Cetuximab.

L’analisi dello status di mutazione di KRAS sono state effettuate nel 81.4% della popolazione per intention-to-treat.
I pazienti con KRAS wild-type nel braccio CAPIRI più Cetuximab hanno mostrato un ORR del 50.0%, una sopravvivenza libera da progressione di 6.2 mesi e una sopravvivenza generale di 21.1 mesi.
Nel braccio CAPOX più Cetuximab, è stato osservato un tasso di risposta oggettiva pari a 44.9%, una sopravvivenza libera da progressione di 7.1 mesi e una sopravvivenza generale di 23.5 mesi.

Mentre il tasso di risposta oggettiva e la sopravvivenza libera da progressione sono risultate comparabili nei sottogruppi con KRAS wild-type e con KRAS mutato, è emersa una tendenza verso una sopravvivenza maggiore associata a KRAS wild-type.

Entrambi i regimi hanno mostrato profili di tossicità gestibili e sono risultati sicuri.

In conclusione, questo studio randomizzato ha dimostrato che l’aggiunta di Cetuximab a Capecitabina e Irinotecan ( CAPIRI ) o a Capecitabina e Oxaliplatino ( CAPOX ) è efficace e sicura nel trattamento di prima linea del tumore metastatico del colon-retto.
Nei regimi analizzati, il tasso di risposta oggettiva e sopravvivenza libera da progressione non hanno mostrato differenze sulla base dello stato di mutazione del gene KRAS. ( Xagena2011 )

Moosmann N et al, J Clin Oncol 2011; 29: 1050-1058


Onco2011 Gastro2011 Farma2011


Indietro