Lung Unit
Controversies in Genitourinary Tumors 2018
Melanome
OncoHub

Esito e fattori prognostici nel tumore di Wilms in fase III con istologia favorevole


L'approccio del National Wilms Tumor Study ( NWTS ) per il trattamento del tumore di Wilms di fase III con istologia favorevole ( FHWT ) è il regime DD4A ( Vincristina, Dactinomicina e Doxorubicina ) e radioterapia.
È necessaria una ulteriore stratificazione del rischio per migliorare i risultati e ridurre gli effetti tardivi.

Sono state valutate le variabili cliniche e biologiche per i pazienti con tumore di Wilms a istologia favorevole di stadio III senza perdita combinata di eterozigosi ( LOH ) ai cromosomi 1p e 16q trattati nel protocollo Children’s Oncology Group AREN0532.

Tra il 2006 e il 2013, 588 pazienti trattati in modo prospettico, sottoposti a revisione con tumore di Wilms a istologia favorevole in stadio III sono stati trattati con DD4A e radioterapia.

Il tumore LOH ( perdita di eterozigosità ) a 1p e 16q è stato determinato mediante analisi microsatellite.
Sono stati esclusi i pazienti non-eleggibili ( n=5 ) e quelli con LOH 1p/16q combinato ( n=40 ).

Sono stati studiati in totale 535 pazienti con malattia in stadio III.
Il follow-up mediano è stato di 5.2 anni.

Le stime di sopravvivenza libera da eventi a 4 anni ( EFS ) e di sopravvivenza globale ( OS ) sono state, rispettivamente, pari a 88% e 97%.

In totale 58 su 66 recidive si sono verificate nei primi 2 anni, prevalentemente polmonari ( n=36 ). 18 pazienti sono morti, 14 secondariamente alla malattia.

Una sopravvivenza libera da eventi migliore è stata associata a stato linfonodale negativo ( P minore di 0.01 ) e ad assenza di perdita di eterozigosità 1p o 16q ( P minore di 0.01 ), ma non a malattia residua evidente o a impianti peritoneali.

Al contrario, la sopravvivenza libera da eventi a 4 anni è stata solo del 74% nei pazienti con stato linfonodale positivo e perdita di eterozigosità 1p o 16q combinati.

In totale 123 pazienti ( 23% ) hanno presentato nefrectomia tardiva. L'istologia della nefrectomia tardiva ha mostrato anaplasia ( n=8; esclusi dall'analisi di sopravvivenza ); basso rischio / necrosi completa ( n=7; zero recidive ); rischio intermedio ( n=63; 6 recidive ) e alto rischio / tipo blastemale ( n=7; 5 recidive ).

In conclusione, la maggior parte dei pazienti con tumore di Wilms a istologia favorevole in stadio III ha presentato una buona sopravvivenza libera da eventi / sopravvivenza globale con DD4A e radioterapia.
Lo stato linfonodale e la perdita di eterozigosità, combinati, sono stati altamente predittivi di sopravvivenza libera da eventi e dovrebbero essere considerati come un potenziale marcatore prognostico per studi futuri. ( Xagena2018 )

Fernandez CV et al, J Clin Oncol 2018; 36: 254-261

Onco2018 Pedia2018



Indietro