Lung Unit
Controversies in Genitourinary Tumors 2018
OncoGeriatria
OncoPneumologia

Il rischio di mortalità associato all'età del paziente è differenziato dallo stato di BRAF V600E nel carcinoma papillare della tiroide


Negli ultimi 65 anni, l'età del paziente alla diagnosi è stata ampiamente utilizzata come fattore di rischio di mortalità maggiore nella stratificazione del rischio di carcinoma papillare della tiroide, ma non è chiaro se questo sia generalmente applicabile, in particolare nei pazienti con background genetici diversi di BRAF.
Uno studio è stato progettato per verificare se l'età del paziente alla diagnosi sia un fattore di rischio di mortalità maggiore.

È stato condotto uno studio comparativo sulla relazione tra età del paziente alla diagnosi e mortalità specifica per PTC rispetto allo stato di BRAF in 2.638 pazienti ( 623 uomini e 2.015 donne ) con un'età media di 46 anni alla diagnosi e un tempo medio di follow-up di 58 mesi.
Hanno partecipato a questo studio 11 Centri medici di 6 Paesi.

E' stata osservata una associazione lineare tra età del paziente e mortalità in pazienti con mutazione BRAF V600E, ma non nei pazienti con BRAF wild-type, in cui il tasso di mortalità è rimasto basso e stabile con l'aumentare dell'età.
Le curve di sopravvivenza di Kaplan-Meier sono rapidamente diminuite con l'aumentare dell'età nei pazienti con mutazione BRAF V600E, ma non sono diminuite nei pazienti con BRAF wild-type, anche oltre i 75 anni di età.

L'associazione tra mortalità ed età nei pazienti con BRAF V600E è risultata indipendente dai fattori di rischio clinico-patologici.

Risultati simili sono stati osservati quando sono stati analizzati solo i pazienti con la variante convenzionale di carcinoma papillare della tiroide.

In conclusione, il rischio osservato di mortalità associato all'età nel carcinoma papillare della tiroide dipende dallo stato di BRAF; l'età è un fattore di rischio di mortalità forte, continuo e indipendente nei pazienti con mutazione BRAF V600E, ma non nei pazienti con BRAF wild-type.
Questi risultati mettono in discussione l'uso generale convenzionale dell'età del paziente come fattore di alto rischio nel carcinoma papillare della tiroide e richiedono una differenziazione tra i pazienti con BRAF V600E e BRAF wild-type quando viene applicata l'età per stratificare il rischio e gestire il tumore papillare della tiroide. ( Xagena2018 )

Shen X et al, J Clin Oncol 2018; 36: 438-445

Onco2018 Endo2018



Indietro