Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoPneumologia
OncoHub

Studio CORRECT: monoterapia con Regorafenib per il cancro del colon-retto metastatico precedentemente trattato


Non ci sono opzioni di trattamento per i pazienti con carcinoma colorettale metastatico che progredisce dopo tutte le terapie standard approvate, ma molti pazienti mantengono un buon performance status e potrebbero essere candidati a un'ulteriore trattamento.

Uno studio internazionale di fase 3 ha valutato l'inibitore multichinasi Regorafenib ( Stivarga ) in questi pazienti.

Lo studio è stato eseguito presso 114 Centri in 16 Stati.

I pazienti con carcinoma colorettale metastatico documentato e progressione durante o entro 3 mesi dopo l'ultima terapia standard sono stati randomizzati in un rapporto 2:1 a ricevere la migliore terapia di supporto più Regorafenib orale 160 mg oppure placebo una volta al giorno, per le prime 3 settimane di ogni ciclo di 4 settimane.

L'endpoint primario era la sopravvivenza globale.

Nel periodo 2010-2011 sono stati esaminati 1.052 pazienti, 760 pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Regorafenib ( n=505 ) o placebo ( n=255 ); 753 pazienti hanno iniziato il trattamento ( Regorafenib n=500; placebo n=253; popolazione per le analisi di sicurezza ).

L'endpoint primario di sopravvivenza globale è stato raggiunto in una analisi ad interim pre-pianificata; il cutoff dei dati era stato fissato alla fine di luglio 2011.

La sopravvivenza globale media è stata di 6.4 mesi nel gruppo Regorafenib contro 5.0 mesi nel gruppo placebo ( hazard ratio, HR=0.77; P a una coda: 0.0052 ).

Gli eventi avversi correlati al trattamento si sono verificati in 465 pazienti assegnati a Regorafenib ( 93% ) e in 154 tra quelli assegnati al placebo ( 61% ).
Gli eventi avversi più comuni di grado 3 o superiore correlati a Regorafenib sono stati reazione cutanea mano-piede ( 17% ), affaticamento ( 10% ), diarrea ( 7% ), ipertensione ( 7% ) ed eruzioni cutanee o desquamazione ( 6% ).

Regorafenib è la prima piccola molecola con funzione di inibitore multichinasi con benefici di sopravvivenza nel tumore del colon-retto metastatico progredito dopo tutte le terapie standard.
Lo studio CORRECT ha fornito prove di un ruolo continuativo del trattamento mirato dopo la progressione della malattia, con Regorafenib come potenziale nuova linea di terapia nel trattamento di questa popolazione refrattaria. ( Xagena2013 )

Grothey A et al, Lancet 2013; 381: 9863: 303-312

Onco2013 Gastro2013 Farma2013


Indietro