Novartis
Oncologia Morabito
Janssen Oncology
OncoHub

Risultati ricerca per "Cancro del polmone"

I trattamenti sistemici approvati per il mesotelioma pleurico maligno ( MPM ) sono limitati ai regimi chemioterapici che hanno un moderato beneficio di sopravvivenza con esiti sfavorevoli. Nivoluma ...


Gli anticorpi che bloccano la proteina PD-1 migliorano la sopravvivenza nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in fase avanzata, ma non sono stati testati nel tumore NSCL ...


Gli eventi avversi correlati all'immunità sono stati associati all'efficacia degli inibitori di PD-1 nei pazienti con melanoma, ma non è chiaro se tale associazione esista per il carcinoma polmonare ...


Considerando i risultati promettenti in studi di fase II, uno studio randomizzato di fase III ha valutato l'efficacia dell’aggiunta di Bevacizumab ( Avastin ) alla prima linea di Cisplatino più Etopos ...


I riarrangiamenti del gene ALK ( chinasi del linfoma anaplastico ) sono driver oncogenici di carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ). Brigatinib è un inibitore di ALK in fase di sperimen ...


I riarrangiamenti RET si trovano nell’1-2% dei tumori polmonari non-a-piccole cellule. Cabozantinib ( Cabometyx ) è un inibitore multichinasico con attività contro RET che ha prodotto una risposta g ...


Esistono evidenze insufficienti per dimostrare che l'aggiunta di un terzo farmaco alla chemioterapia con Platino doppietto migliori l'efficacia in prima linea nel cancro del polmone non-a-piccole cell ...


Si è determinato se l'aggiunta di Pemetrexed ( Alimta ) a Gefitinib ( Iressa ) ( P+G ) fornisca un beneficio clinico, rispetto a Gefitinib in monoterapia, nei pazienti con tumore del polmone non-a-pic ...


Nonostante i recenti progressi nel trattamento del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule, rimane la necessità di trattamenti efficaci per la malattia progressiva. È stata valutata l'efficacia di ...


I checkpoint immunitari PD-L1 e CTLA-4 inibiscono l'attività antitumorale delle cellule T. Il trattamento combinato con l’anticorpo anti-PD-L1 Durvalumab e l'anticorpo anti-CTLA-4 Tremelimumab potre ...


Alectinib ( Alecensa ), un inibitore ALK altamente selettivo, attivo a livello del sistema nervoso centrale ( CNS ), ha mostrato attività clinica promettente nei pazienti naive a Crizotinib ( Xalkori ...


La Morte programmata 1 ( PD-1 ) è un checkpoint immunitario che sopprime l'immunità antitumorale. Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 inibitore del checkpoint i ...


La maggior parte dei pazienti affetti da tumori del polmone non-a-piccole cellule con mutazioni EGFR hanno mutazioni di delezione nell'esone 19 o mutazione puntiforme Leu858Arg nell’esone 21, o entram ...


Necitumumab è un anticorpo monoclonale anti-EGFR di seconda generazione ( immunoglobulina G1 ricombinante umana ). È stato confrontato il trattamento con Necitumumab più Gemcitabina e Cisplatino ris ...


I risultati dello studio KEYNOTE-010, il primo studio che ha valutato il potenziale di una immunoterapia basata sulla espressione PD-L1, rispetto alla chemioterapia, in pazienti con tumore del polmon ...